Pussyfoot cocktail

Pussyfoot cocktail

Curiosità: Non si hanno notizie ufficiali su questo cocktail, ma si dice sia nato nel 1920. Il suo nome deriva dal suo inventore William E. Johnson, famoso attivista del proibizionismo. Infatti Pussyfoot era il soprannome che diedero a Johnson per via della sua felina furtività durante le indagini che svolgeva in Oklahoma, sempre per il proibizionismo.

Ingredienti:
– 6,6 cl di Succo di limone
– 6,6 cl di Succo di arancia
– 6,6 cl di Succo di lime
– 2 Gocce di sciroppo di granatina
– 1 Tuorlo d’uovo

Preparazione: La preparazione del pussyfoot è molto semplice. Si mettono dei cubetti di ghiaccio nello shaker, si aggiungono tutti gli ingredienti e si agita per bene. Si versa in un tumbler alto con dentro del ghiaccio intatto, lasciando nello shaker il ghiaccio usato per la preparazione. Decorare con una fettina di limone, una di arancio ed una ciliegia.

Utilizzo: Il cocktail pussyfoot viene definito adatto a tutte le ore. E’ un cocktail dissetante e corroborante, per via del tuorlo d’uovo. Cocktail analcolico catalogato come long drink.

Varianti: La variante del cocktail pussyfoot è chiamata pussycat. Non rientra nei cocktail internazionali. Si sostituisce il tuorlo con l’albume.

Lascia un commento