Angel face cocktail

Angel face cocktail

Curiosità: La prima testimonianza del cocktail angel face è del 1930. Infatti il primo a scrivere questa ricetta fu Harry Craddock nel suo libro The Savoy cocktail book. Si dice che il cocktail prenda il nome da un gangster del proibizionismo americano. Altri dicono che è una ricetta rivisitata e che in precedenza si chiamava french 75.

Ingredienti:
– 3 cl di Gin
– 3 cl di Apricot brandy
– 3 cl di Calvados

Preparazione: La preparazione del cocktail angel face avviene nello shaker. Si riempie uno shaker per metà di ghiaccio, si versano tutti gli ingredienti e si shakera energicamente. Dopo di che si versa, utilizzando uno strainer, in una coppetta da cocktail precedentemente raffreddata. La decorazione non è prevista per questo cocktail.

Utilizzo: L’angel face è un cocktail adatto a tutte le ore. E’ un cocktail catalogato come short drink. Molto consigliato in abbinamento con i dolci anche se non bisogna sottovalutare la sua alta gradazione alcolica.

Lascia un commento