Come diventare barman: formazione ma sopratutto pratica.

Come diventare barman: formazione ma sopratutto pratica.

Come diventare barman, è una domanda che ogni giorno si fanno in tanti. Ci si chiede come fare per diventare un barman perché è un lavoro molto affascinante, sempre in contatto con le persone e soprattutto per nulla statico.

Per fare il barman però, non basta dire di volerlo. Sapersi muovere dietro al banco, tra ricette e richieste dei clienti è una vera arte. Bisogna riuscire a servire i clienti, senza che aspettino troppo per un drink, bisogna conoscere i prodotti e le materie prime.

Non esiste un unico percorso per diventare barman, ci sono però delle competenze che a mio avviso, non possono mancare ad un barman. Per diventare un buon barman, bisogna riuscire a sviluppare sia un alto livello di abilità, che un alto livello di conoscenza. Per svilupparle entrambe in maniera efficace, consiglio di partire da una base di informazioni anche in maniera autonoma. Se non hai ancora l’etto l’articolo sui migliori libri per barman, ti consiglio di dargli uno sguardo dopo aver letto questo articolo.

Una volta che si ha una buona base di conoscenza, consiglio di seguire dei corsi di formazione, magari divisi per livelli. Anche per quanto riguarda i corsi di formazione per barman, ti consiglio di dare una lettura all’articolo che parla dei corsi per diventare barman.

La terza fase, che apparentemente potrebbe sembrare quella finale, è la pratica. Con pratica intendo una quantità massiccia di ore di lavoro. Per fare questo ci sono varie strade. Potresti ad esempio iniziare a fare i primi intrugli durante qualche serata tra amici o a qualche compleanno (chiedere quindi a qualcuno se per favore ti fa fare pratica). Dopo che hai testato le tue capacità, potresti iniziare con qualche stage o qualche serata extra nei locali della tua zona o della tua città.

Dopo aver studiato e testato, il percorso potrebbe sembrare terminato, in realtà il mio consiglio è quello di continuare comunque a studiare e lavorare (quindi fare pratica). Studiare in continuazione, frequentare masterclass, eventi, seminari e leggere libri è il modo migliore per diventare un ottimo barman, continuando comunque a fare pratica. Ricordati in tutto questo che devi conoscere anche i prodotti e le materie prime, quindi nella fase di studio, consiglio anche di studiare i vari liquori, le decorazioni e la frutta. Assaggia, sentine il profumo e le consistenze, ti servirà davvero molto per comporre degli ottimi cocktail.

Questi erano dei brevi consigli per diventare barman e poter quindi stare dietro al bancone, con una certa professionalità. Ora che hai letto questo articolo, ti consiglio anche un altro piccolo esercizio; vai nel tuo locale preferito, magari sul presto per evitare il pienone, e chiedi a chi ci lavora come ha fatto per diventare barman. Anche sentire la storia e l’opinione di persone diverse offre un sacco di spunti utilissimi.

Se hai apprezzato questo contenuto o se conosci qualcuno al quale potrebbe interessare, condividilo sui social, a noi fa davvero tanto piacere 😉

Lascia un commento